Cucina veneta

Ricette della Cucina veneta


Pandoro di Verona

Ricetta:Portata: Dolci

Ingredienti per 4 persone:

280 grammi di farina bianca
80 grammi di zucchero
180 grammi di burro
lievito di birra
3 tuorli
2 uova
vaniglia
zucchero a velo
sale

In una teglia versare un cucchiaio abbondante di farina insieme al lievito e un mestolo d’acqua leggermente intiepidita: questo composto va lavorato per alcuni minuti con energia, fino a formare una palla, che va lasciata lievitare una ventina di minuti, durante i quali raddoppierà di volume.

Preparare in un secondo contenitore 65 grammi di farina, un cucchiaio di zucchero, un uovo intero più un tuorlo e 10 grammi di burro fuso; aggiungervi il lievito e lavorare per almeno 5 – 6 minuti tutto l’impasto, coprire e lasciare in luogo non freddo per almeno 60 minuti, durante cui il lievito raddoppierà di volume il composto.

Preparare 130 grammi di farina, due cucchiai di zucchero, 20 grammi di burro fuso, un uovo intero e due tuorli, una presa di vaniglia e di sale ed unire tutti gli ingredienti all’impasto già lievitato con le mani, per una decina di minuti.

2.pandoro

Continuare finchè la consistenza non risulta elastica, ed eventualmente, per indurirla aggiungere altri 50 grammi di farina per volta, finchè l’impasto non si attacca più nè alle dita, nè alla superficie che stiamo utilizzando. Realizzare una palla e lasciarla lievitare per altre 3 ore circa, poi lavorarla nuovamente a mano, stenderla con il mattarello a comporre una forma quadrata.

Aggiungervi al centro 150 grammi di burro sminuzzato e chiudere gli angoli verso il centro, appiattendo e piegando la pasta in tre parti, per poi lasciare riposare circa mezz’ora.

Trascorso questo tempo, stendere di nuovo il composto, ripiegarlo e lasciare riposare altri 30 minuti: con l’aiuto della farina lavorarlo per un’ultima volta, arrotolando la pasta che va poi posta in uno stampo precedentemente coperto di zucchero e burro ammorbidito.

2.tuorlo

Lasciare che il composto si gonfi fino a riempire tutto lo stampo e infornare a 190 gradi di temperatura in ambiente pre riscaldato, abbassando la fiamma dopo venti minuti per agevolare la cottura all’interno del dolce.

Dopo mezz’ora si può verificare l’avvenuta cottura immergendo uno stuzzicadenti lungo che dovrà uscire pulito dal pandoro, lasciarlo poi raffreddare e servire cospargendo di zucchero a velo, a piacere.


Lascia un commento:

Ricerca per ingredienti: acciuga aceto acqua aglio alloro anatra asparagi baccalà birra brodo burro cannella cappucci carne carota carote cipolla cipolle farina formaggio grattuggiato lardo latte lievito limone olio pancetta pane patate pepe pollo pomodori prezzemolo radicchio riso rosmarino sale salvia scorza sedano uova vino vino bianco zucchero zucchero a velo